Homepage Tecniche

Aurelio Pedrazzini

Olio
Dopo aver fatto esperienza con il disegno al liceo artistico, mi sono dedicato alla pittura ad olio studiando con il professor Brambati. Mi fece presto notare che la mia tendenza era troppo figurativa ed eccessivamente manieristica, decisi di cominciare ad usare la spatola invece del pennello. La scelta mi aiutò molto a sentirmi più libero ed ad acquistare padronanza e maggior decisione nella pittura. Le scelte dei soggetti.


Pittura ad Olio con Spatola
Pittura ad olio con spatola


Pittura ad olio
Pittura ad olio
La mia città, Milano

Acquarello
Il passaggio all'uso della tecnica ad acquarello è stato influenzato da mia moglie Anna Pavesi, dalla meraviglia dei suoi dipinti, ed alla sua scomparsa, provai a cimentarmi nella speranza di sentirmi più vicino a lei spiritualmente. Inizialmente i soggetti che mi ispiravano erano Milano, con le sue nebbie ed i suoi scorci, i cieli mossi e carichi di energia. In seguito, sperimentando un nuovo tipo di carta delle cartiere Fabbriano, mi accorsi che era perfetta per creare effetti di acqua in movimento, cominciai a dipingere cascate, onde del mare, dove la natura esprime la sua energia e potenza.


Acquarello

Acquarello

Acquarello

Acquarello

Teca esposta a Fabriano con esempi di pittura sulla carta ad acquarello di Aurelio

Teca esposta a Fabriano con esempi di pittura sulla carta ad acquarello di Aurelio